paskampo

Nome? "Semplicemente “Campo” per gli amici".
Età? "Vent’anni di gavetta, ma non li dimostro".
E poi? "Poi lavorando al Corriere dello Sport ho scoperto la cessione del Milan di Berlusconi ai cinesi…"
Il complimento professionale più bello? “Pasquale Campopiano è un fuoriclasse della notizia” (Xavier Jacobelli)
Il tuo motto? "Avanti. Sempre"
Da grande che farai? "Aprirò un’edicola vista mare"
Rimpianti? "Quando c'era una palla da calciare...l'ho fatto"

4 commenti

  • Riky Nova 3 anni ago

    Grande Pasquale, articolo come sempre preciso e puntuale nell’analizzare i fatti. Certo vorrei capire se il responsabile del terrorismo mediatico sia il Condor che sta per finire il suo volo e che, chiuso nel suo bunker, usi le voci su Berlusconi; o se sia quest’ultimo a continuare a suonarsela da sé. Io sinceramente propendo più per la prima versione…La storiella di Brocchi ormai stufa, tanto più che sta retrocedendo in C, giocando peraltro con la difesa a tre tanto invisa a Berlusconi.

    Ad ogni modo godiamoci ciò che sta per iniziare. Caro Pasquale, drizza le antenne perché ci vogliamo divertire con il mercato…

  • Angelo 3 anni ago

    Articolo esauriente come sempre. Non capisco tutto questo scetticismo su questi Cinesi. Entrare nel mercato cinese significa entrare in un mercato che conta più di 1 milardo di Persone, 1 milardo e 800 ora non so di preciso, ma parliamo di un bacino di utenza immenso. Io penso che la loro intenzione è quella di rilanciare il Milan, aumentare il fatturato di esso è investire per poi anche guadagnarci grazie alla popolarità che ne deriverebbe. Nemmeno Suning era famoso in tutta la Cina prima dell’acquisizione dell’Inter, adesso è molto più popolare e ne ha guadagnato in popolarità anche le sue aziende. Sarebbe interessante capire perché c’è tutto questo scetticismo.
    Se non ci fossi tu non ci avremmo capito niente su questa vendita. Grazie e buona serata.