paskampo

Nome? "Semplicemente “Campo” per gli amici".
Età? "Vent’anni di gavetta, ma non li dimostro".
E poi? "Poi lavorando al Corriere dello Sport ho scoperto la cessione del Milan di Berlusconi ai cinesi…"
Il complimento professionale più bello? “Pasquale Campopiano è un fuoriclasse della notizia” (Xavier Jacobelli)
Il tuo motto? "Avanti. Sempre"
Da grande che farai? "Aprirò un’edicola vista mare"
Rimpianti? "Quando c'era una palla da calciare...l'ho fatto"

14 commenti

  • Angelo 3 anni ago

    Che dirti caro Pasquale, io non posso fare altro che ringraziarti per il lavoro che hai svolto e ti sono molto grato. Ormai sei un milanista ad honorem:) Non vedo l’ora che esca il tuo libro. Molti paragonano questi cinesi a Thohir che ha preso l’Inter per rivenderla. Io penso che rilanceranno il Milan, ne sono convinto nonostante le denigrazioni di cui parli nell’articolo da parte di molti scettici. Non mi sembra che abbiano cattive idee. Una volta che entrano nel mercato asiatico e soprattutto in quello cinese che è immenso penso che possano portare il Milan ad aumentare il suo fatturato che adesso ammonta a circa 214,7 milioni se non erro. Attendo con trepidazione l’ufficialita’. Non mancherò di seguirti. Buona vita. Grazie. Angelo

    • paskampo 3 anni ago

      Grazie Angelo, grazie infinite. E’ bello sapere che molti lettori apprezzano il tuo lavoro. Buona vita anche a te.

  • Massimo Bianchi 3 anni ago

    Ciao Pasquale. Ottimo articolo e solita “aderenza” alla realtà.
    A presto

  • Rosella Parma 3 anni ago

    Grazie Pasquale, sottoscrivo tutto quello che ha detto Angelo; tu sei stato un faro importante in questi mesi di buio totale, dopo aver deciso per disperazione di cercare notizie tra i social; mi sono fidata di te istintivamente e di Pietro, aspettando notizie e difendendoti pure qualche volta dai denigratori. Ho la speranza che tu possa seguire il Milan anche dopo il closing, ormai sei uno di noi. Buon tutto, a presto Rosella

    • paskampo 3 anni ago

      Grazie Rossella, anche tu sei una delle mie lettrici preferite 😉 Grazie mille

  • GUIDO 3 anni ago

    Quindi x lei ..i cinesi esistono???

  • giuseppe 3 anni ago

    grandissima perdita per il corriere dello sport. pasquale! n1

  • Paolo 3 anni ago

    Avanti così Pasquale ! spero che qualcuno della nuova dirigenza ti dia poi un corridoio preferenziale quando parlerai di Milan in futuro.

  • Andrea 3 anni ago

    Caro Pasquale ti seguo dall’inizio della vicenda Galatioto-Gancikoff su twitter e leggendo i tuoi vari pezzi che pubblichi online (prima sul corriere dello sport ed ora sul suo blog), devo dire che oltre alla competenza (evviva i fatti!), trasmetti sempre anche la passione per il suo mestiere, e ti fa onore. Ti scrivo qua per chiederti gentilmente una cosa molto semplice: le sponsorizzazioni nuove per il Milan, da 1 a 100, quanto sono sicure nel permettere campagne acquisti da almeno 80 milioni l’anno? Temo che siano sufficienti solamente per coprire i costi di esercizio societari e nulla più (finiti i famosi 350 milioni chiesti da Berlusconi). Essendo il milan stato raso al suolo da un decennio di mala gestione, un piano triennale di rifondazione massiccia non basterà dato che è molto indietro alle concorrenti (valuto solo l’Italia, mentre se la paragono alle realtà top europee la cosa si fa estremamente deprimente per noi milanisto) che ogni anno si rafforzeranno sempre di più ed il divario rischia di aumentare ancora. Grazie anticipatamente per la cortesia sempre dimostrata verso di noi, categoria una volta protetta da “sana” e sincera comunicazione, e da anni lasciata in balia della corrente di media che remano maggiormente nella direzione del business.
    Saluti “and keep up the good work!”
    Lazzer Andrea

    • paskampo 3 anni ago

      Ciao Andrea, scusa se ti rispondo solo adesso, troppo incasinato. La tua analisi è perfetta e hai ragione quando dici che quei 350 milioni non basteranno. In realtà la partita è tutta lì, e bisognerà vedere quanto SES riuscirà a far decollare il suo piano industriale. Nelle intenzioni dei futuri proprietari del Milan ci sono programmi decisamente ambiziosi. E’ chiaro che gli accordi con gli sponsor, la quotazione in borsa del Milan e il futuro stadio di proprietà sono i tre punti cardine. Non resta che aspettare e vedere cosa riusciranno a fare.

  • Andrea 3 anni ago

    Grazie mille Pasquale! Come pensavo anche io

Lascia un commento